I virus presenti nell’aria possono essere abbattuti fino al 99% se vengono esposti a un “bombardamento” di molecole cariche elettricamente (ioni) e di radicali liberi (frammenti di molecole, molto reattivi): in pratica, a quello che gli esperti chiamano plasma freddo. Questi risultati, importanti soprattutto per eliminare la possibile contaminazione di luoghi sensibili (come le sale operatorie, o le case per anziani), sono stati ottenuti da un’équipe di ricercatori dell’Università del Michigan (Stati Uniti), che hanno pubblicato i risultati del loro lavoro sul Journal of Physics D: Applied Physics.

L’eliminazione dei virus è possibile quando l’aria viene fatta passare attraverso un’apposita attrezzatura (un reattore), in cui – semplificando molto – una successione di cariche elettriche crea il plasma freddo. Gli studiosi americani hanno “contaminato” l’aria con virus innocui per gli uomini, e l’hanno poi convogliata all’interno del reattore, utilizzando anche un sistema di filtraggio a ozono al termine del percorso. Conclusa la procedura, hanno misurato i virus rimasti e si sono resi conto che, grazie anche al filtraggio finale, era rimasto solo l’1% della quantità iniziale. Il potere antimicrobico del dispositivo è assicurato dalle minuscole scintille che si scatenano tra le particelle cariche, al passaggio della corrente, e distruggono tutto ciò che si trova loro accanto, virus compresi. La filtrazione finale completa la disinfezione.

L’intero processo di “pulizia” è durato solo una frazione di secondo, ed è stato ottenuto grazie a strumenti (quelli per dare origine al flusso di ioni e di radicali liberi) che sono a disposizione di molti laboratori. «I risultati ci indicano – ha commentato Krista Wiggington, docente di ingegneria civile e ambientale all’Università del Michigan – che il trattamento è molto efficace e innovativo. Esistono poche altre tecniche in grado di disinfettare l’aria. Anche per questo, il nuovo sistema è da considerare importante».

I ricercatori hanno cominciato a sperimentare la disinfezione al plasma freddo nei sistemi di aerazione di un grande allevamento vicino alla città di Ann Arbor, nel Michigan: un luogo particolarmente vulnerabile ai microgranismi infettivi, che spesso sono difficili da identificare e da fermare. Occorrerà tempo per trarre conclusioni definitive, ma i primi risultati appaiono positivi.

Credits: Robert Coelius/Michigan Engineering

JAMES BEACHAM CERN