L’Ideatorio dell’Università della Svizzera Italiana (“un laboratorio di idee dell’USI”, come viene definito) cambia sede e si sposta a Cadro, in un edificio – Palazzo Reali – trasformato nel mondo delle “meraviglie” della Scienza, a partire dal nuovo Planetario astronomico, dall’“Officina dei ricordi” e dalla mostra “Imperfetto”, dedicata al cervello, senza dimenticare i classici laboratori creativi.

L’inaugurazione è fissata per sabato 7 settembre alle 11, in piazza del Municipio. Interverranno Boas Erez, rettore dell’USI, il sindaco di Lugano Marco Borradori, e Giovanni Pellegri, responsabile dell’Ideatorio. L’evento è aperto a tutti e, per l’occasione, le mostre saranno gratuite. «Vogliamo che sia un giorno di festa» – dicono gli organizzatori. E infatti alle 12.30 è prevista anche una “maccheronata” tra le vie del nucleo, in collaborazione con la Commissione del quartiere di Cadro, mentre alle 14.30 l’attore-narratore Giancarlo Sonzogni presenterà il suo racconto “La Luna”. Per ulteriori informazioni: https://ideatorio.usi.ch/