Il Consiglio dell’Università della Svizzera Italiana ha rinnovato il mandato del rettore Boas Erez per il prossimo quadriennio (2020-2023). Il Consiglio ha anche proceduto alla nomina del nuovo segretario generale, Giovanni Zavaritt, e ha sottoposto al Consiglio di Stato ticinese le domande per l’affiliazione all’Università della Facoltà di Teologia di Lugano (FTL) e dell’Istituto ricerche solari Locarno (IRSOL). Al contempo, nell’ambito del consolidamento dell’assetto di governo, entra in rettorato un nuovo membro: il professor Patrick Gagliardini, che svolgerà la funzione di prorettore per la ricerca.
«L’operato del rettore nei prossimi anni – si legge in un comunicato stampa dell’Università – continuerà a essere determinante per il consolidamento delle attività attuali e lo sviluppo dell’USI: l’Università dovrà infatti rispondere alle esigenze dettate dalla legge federale e cantonale e dal mandato di prestazione, porre le giuste priorità, trovare le alleanze interne ed esterne per poter fare fronte alle diverse sfide. Il rettore dovrà portare l’USI all’accreditamento istituzionale previsto nel 2020 e garantire una ricerca qualitativamente e quantitativamente a livelli elevati, come pure garantire innovazione e qualità per le formazioni offerte».

Per ulteriori informazioni: https://www.usi.ch/it/comunicati-stampa/11140