Skip to content
Finanziare la ricerca scientifica
Redazione IBSA27 giu 20245 min read

Finanziare la ricerca scientifica: IBSA Foundation sostiene i giovani talenti

Il mondo della ricerca è lastricato di ostacoli, ma anche di opportunità avvincenti. Da oltre dieci anni IBSA Foundation sostiene giovani ricercatori da tutto il mondo, offrendo loro l'opportunità di spingersi oltre i confini noti e coltivare il proprio talento a beneficio del progresso.

I giovani ricercatori di oggi sono tenaci, nati per esplorare, pronti a oltrepassare ogni barriera, sempre e comunque. Competitivi come i grandi atleti, sanno che cos’è la resilienza e non si arrendono mai, consapevoli che i risultati spesso richiedono anni di duro lavoro. 

Nonostante la loro determinazione, devono confrontarsi però con innumerevoli sfide: precarietà lavorativa, contratti a breve termine senza troppe garanzie per il futuro, accesso al credito limitato, la pressione schiacciante di dover pubblicare regolarmente articoli scientifici e ambienti di lavoro molto competitivi. La mancanza, poi, di mentori e di un supporto adeguato da parte dei ricercatori senior, insieme a trafile burocratiche, rallenta ancora di più la loro carriera.

Maurizio Molinari, Direttore di laboratorio all’IRB, nell’intervista di Ticino Scienza1 conferma: 

“La concorrenza è enorme, a livello internazionale, e un ricercatore ha la possibilità di produrre (e di pubblicare sulle riviste scientifiche più prestigiose) solo se arriva primo. In alcuni casi (non all’IRB, per fortuna) la competizione si scatena non solo fra un laboratorio e l’altro, ma addirittura all’interno dello stesso laboratorio. In pratica, ci sono direttori che affidano lo stesso progetto a due ricercatori diversi, per ottenere i risultati migliori nel minor tempo possibile. Alla fine, se lo studio verrà pubblicato, lo firmeranno tutti e due... Ma è chiaro che questo trasforma il lavoro in un’attività particolarmente stressante.” 

Ma le difficoltà non si fermano qui. Le politiche nazionali e internazionali dei governi hanno un impatto significativo sul panorama della ricerca. 

Recentemente, ad esempio, il settore accademico svizzero ha espresso preoccupazione per la riduzione dei contributi a sostegno della ricerca da parte del Governo per il periodo 2025-2028. Questa diminuzione, motivata da un contesto finanziario sfavorevole, ha ridotto la crescita annua dei finanziamenti dell'atteso 2% all'1,6%2.

E non è solo in Svizzera che le istituzioni si trovano ad affrontare decisioni difficili riguardo al finanziamento della ricerca e dell'innovazione, come racconta Alessia nell’ articolo de La Repubblica, sulla fuga di ricercatori all’estero3.

“Ho lasciato l'Italia dopo aver conseguito il titolo di dottore di ricerca, perché nel mio laboratorio non c'erano più fondi per pagare un contratto di lavoro.“

Alessia - Ricercatrice in campo biomedico, 37 anni


La strada del ricercatore è però bellissima e può offrire grandi soddisfazioni. 

Per dirlo con parole dantesche: “Non può comprendere la passione chi non l'ha provata.”

Non si può spiegare la sana ossessione di voler capire il mondo e risolvere i suoi misteri, il desiderio irresistibile di trovare risposte a domande che nessuno ha mai posto prima. 

Ci vuole curiosità, creatività e un po' di follia, perché spesso significa immergersi in territori inesplorati e sfidare ciò che già si sa. Alla ricerca continua di senso, di significato, di contribuire in qualche modo al progresso dell'umanità.

Così come una volta in vetta, dopo una scalata, la vista dall'alto fa dimenticare tutte le fatiche, gli ostacoli affrontati in laboratorio diventano ricordi lontani quando, per la prima volta, si rivela un fenomeno mai visto prima: una scoperta. 


Le Fellowship di IBSA Foundation e il finanziamento alla ricerca scientifica

Per IBSA Foundation garantire che giovani studenti, dottorandi e neolaureati possano coltivare il proprio talento e contribuire alla ricerca, a favore del benessere e del futuro della società, è fondamentale. 

In questa prospettiva, sin dalla sua nascita, la Fondazione si è posta come punto di riferimento per la diffusione della cultura scientifica e ha continuato a sostenere giovani ricercatori, neolaureati e PhD provenienti da tutto il mondo attraverso il progetto Fellowship, oggi giunto alla sua 12ª edizione.

Cosa prevede il progetto?

Il progetto Fellowship nasce con l’intento di sostenere ricercatori di talento e progetti rilevanti che potrebbero in futuro cambiare il trattamento di particolari patologie.
Prevede l’assegnazione annuale di diverse borse di studio, ciascuna dell’importo di 32.000 €, a giovani ricercatori sotto i 40 anni provenienti da università e istituti di tutto il mondo. I vincitori vengono selezionati da un board di esperti che valuta secondo criteri prestabiliti le ricerche presentate.

“IBSA Foundation ha assegnato 52 borse di studio per un finanziamento totale di oltre 1,5 milioni di euro, su 1397 progetti ricevuti da oltre 60 paesi. Portiamo avanti questo impegno da oltre 10 anni e continueremo a farlo perché crediamo nel talento dei giovani ricercatori di oggi, affinché diventino gli scienziati del nostro domani.”

Silvia Misiti - Direttore di IBSA Foundation


L’intento della Fondazione è anche quello di sostenere le aree di ricerca solitamente meno finanziate. Per il 2024 i progetti potranno essere presentati in attinenza a questi ambiti:

  • Dermatologia
  • Endocrinologia
  • Fertilità e urologia
  • Ortopedia e reumatologia, medicina del dolore
  • Healthy aging / Medicina rigenerativa
     

“Thanks a lot to the IBSA Foundation Fellowships - It gave me the first good note from the public. It is extremely important for a young guy in this field.“

JingJin Chen, 2013 Fellow 


Apre il bando 2024: via libera ai nuovi talenti

L'edizione 2023 ha visto il record di progetti ricevuti. Hanno partecipato un totale di 248 candidati, di cui 149 donne e 99 uomini, provenienti da 47 paesi. I vincitori sono stati annunciati il 25 giugno 2024.

Il bando per la Fellowship 2024 è ora aperto e IBSA Foundation si aspetta una partecipazione ancora più ampia. Questa è un'opportunità unica per coloro che sono agli albori della propria carriera scientifica, in quanto le Fellowship offrono un incentivo economico per sviluppare progetti innovativi, esplorare nuove frontiere scientifiche e contribuire a scoperte rivoluzionarie.

Che si tratti di individuare nuove terapie per malattie croniche o di approfondire la comprensione dei meccanismi biologici fondamentali, questa opportunità offre un terreno fertile per l'innovazione e la crescita professionale.

"Winning the prestigious IBSA Fellowship reward, provided me with the financial stability at a very sensitive stage of my early career."

Vinko Palada, 2018 Fellow 

 

Scopri di più sul progetto e sul nuovo bando

Fellowship 2024 Call Visual 1920x1080

 

Seguici su Facebook     New call-to-action    Seguici su LinkedIn

 


Fonti citate:

  1. Ticino Scienza - Vita da ricercatori
  2. Swiss Info - Preoccupano i tagli ai fondi per l'istruzione e la ricerca in Svizzera
  3. Repubblica - I racconti di una vita in fuga (e felice)
avatar

Redazione IBSA

IBSA Foundation for scientific research promuove una divulgazione scientifica autorevole ed accessibile atta alla tutela della salute e sostiene giovani studenti e ricercatori grazie all’istituzione delle Fellowship e di eventi dedicati.

ARTICOLI CORRELATI