Redazione IBSA 30 agosto 2021 10 min

Concorso Contagion - racconta la pandemia con un fumetto

Si è concluso il concorso Contagion - bandito da IBSA Foundation for scientific research in collaborazione con la Sezione dell’insegnamento medio del DECS – che ha visto le giovani generazioni, raccontare, attraverso il fumetto, come hanno vissuto e stanno vivendo il difficile periodo di emergenza sanitaria legato alla diffusione del COVID-19.

Il concorso fa parte del progetto Let’s Science!, un percorso creativo plurisensoriale di divulgazione scientifica che attraverso Lab esperienziali e il fumetto dialoga con le scuole e le istituzioni sui temi della salute. Il progetto, in collaborazione con il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport del Canton Ticino (DECS), ha l’obiettivo di fornire una corretta informazione a un pubblico intergenerazionale attraverso un linguaggio adatto a tutti.

logo contagion

I numeri 

La Commissione – composta da membri di IBSA Foundation, del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport del Canton Ticino (DECS), della Scuola Romana dei Fumetti e di Carocci editore – esprime grande soddisfazione innanzitutto per l’ampia partecipazione al concorso, i cui numeri hanno decisamente superato le aspettative: hanno partecipato 28 classi (12 prime, 15 terze e 1 classe speciale) appartenenti a 16 diverse scuole del territorio ticinese, per un totale di 111 progetti.

Altrettanto elevata è la qualità tecnica dei fumetti quanto la loro originalità, specchio della capacità immaginativa e della molteplicità di angolazioni da cui i partecipanti sono stati in grado di guardare al tema della pandemia, con approcci spesso sorprendenti e capaci di parlare sul piano individuale quanto su quello collettivo, su quello scientifico quanto su quello più intimo e personale.

I vincitori 

La Commissione del concorso si è riunita per valutare i lavori pervenuti e decretare i vincitori, che comunichiamo qui di seguito:

Prima classificata: Cecilia Biasco, della classe 1A della Scuola Media Bellinzona 2, per il suo fumetto Sguardi e scambi;
Seconda classificata: Danelia Perez Puente, della classe 3H della Scuola Media Giubiasco;
Terza classificata: la classe 3F della Scuola Media Morbio Inferiore.

Oltre ai tre fumetti vincitori, è stato ritenuto opportuno dedicare una menzione speciale ai seguenti lavori, che si sono particolarmente distinti:

  • Contagion! di Neva del Curto, della classe 3A della Scuola Media Castione;
  • E ho applaudito, della classe 3D della Scuola Media Breganzona;
  • La rinascita, della classe 3A della Scuola Media Riva San Vitale;
  • Trova il positivo, della classe 1E della Scuola Media Minusio;
  • Viaggio verso la 1B. La nostra pandemia, della classe 1B della Scuola Media Barbengo.

La premiazione 

I vincitori saranno premiati lunedì 12 settembre durante la serata inaugurale della quinta edizione della settimana Let’s Science!, che si terrà presso Villa Saroli a Lugano, dal 12 al 17 settembre 2022. In quell’occasione e per tutta la settimana i lavori rimarranno esposti insieme ai fumetti che hanno ricevuto le menzioni speciali. Ricordiamo che i premi dovranno essere utilizzati dalle scuole per l’organizzazione di gite di studio.

I premi

I premi dovranno essere utilizzati dalle scuole per l’organizzazione di gite di studio:

  • 1° premio CHF 5’000
  • 2° premio CHF 2’000
  • 3° premio CHF 1’000

La Commissione, attraverso la Sezione dell’insegnamento medio del DECS, si riserva di verificare il corretto utilizzo del premio nel corso dell’anno scolastico 2022-2023.

cell contagion1cell contagion2

I dettagli del bando di concorso 2022

I destinatari

Il bando era aperto agli studenti delle classi prime e terze delle Scuole medie ticinesi in forma individuale o di gruppo. Non vi era alcun vincolo al numero di proposte che ogni classe potesse inviare.

La tematica e la tipologia degli elaborati

Il concorso era finalizzato alla realizzazione di un fumetto sul tema Contagion (contagio in italiano).

L’esperienza della pandemia da coronavirus nel mondo globalizzato del terzo millennio ha cambiato ognuno di noi. Ma la pandemia non ha solo significato isolamento, distanza sociale, paura della malattia, preoccupazione per i propri cari, ma anche riscoperta di valori dimenticati, quali l’amicizia, la solidarietà, l’unione per un fi ne comune, l’importanza degli affetti, la riscoperta delle piccole cose a noi più vicine. Ognuno ha vissuto e vive questo periodo in modo diverso.

L’invito ai ragazzi era quello di rappresentare visivamente cosa ha significato per loro la “pandemia da coronavirus”, scegliendo liberamente l’aspetto su cui soffermarsi, privilegiando un focus personale, sociale, emotivo o scientifico.

Il fumetto, a colori o in bianco e nero, doveva sviluppare al massimo 6 tavole ed essere fornito in formato pdf o jpg.

 

Presentazione dell'elaborato da parte del singolo o del gruppo classe

L’elaborato doveva essere presentato, nelle sue caratteristiche e nel suo significato, attraverso vari supporti:

  • una presentazione (Abstract) di massimo 1 cartella (carattere Arial 12);
  • oppure una video-presentazione della durata massima di 1’30’’;
  • o un audio-messaggio sempre della durata massima di 1’30’’.

Tale supporto poteva essere sviluppato in collaborazione con i docenti del consiglio di classe coinvolti per favorire un approccio interdisciplinare attraverso la varietà delle competenze trasversali.

 

Termine di presentazione

Per via telematica a Carocci editore entro e non oltre il 31.3.2022 compilando l'apposito formulario e specificando la partecipazione:

  • come gruppo classe, la sezione, la sede con indirizzo completo e gli estremi della persona di riferimento (direzione o docente di classe);
  • come singoli allievi, la sezione di appartenenza, la sede con indirizzo completo e gli estremi della persona di riferimento (direzione o docente di classe), il nome e cognome dell’allievo, la liberatoria per la pubblicazione dei fumetti.


Scarica il bando

 
avatar

Redazione IBSA

IBSA Foundation for scientific research promuove una divulgazione scientifica autorevole ed accessibile atta alla tutela della salute e sostiene giovani studenti e ricercatori grazie all’istituzione delle Fellowship e di eventi dedicati.