Il Comitato Consultivo di Fondazione IBSA è composto da personalità esperte ed eminenti del mondo accademico e culturale. La Fondazione si avvale del supporto di questi specialisti per dare un contributo al dibattito e alla riflessione su questioni importanti della nostra società.

Il Comitato è coordinato da Silvia Misiti, Direttore di Fondazione IBSA per la ricerca scientifica, e composto da

Il Comitato Consultivo di Fondazione IBSA è composto da personalità esperte ed eminenti del mondo accademico e culturale. La Fondazione si avvale del supporto di questi specialisti per dare un contributo al dibattito e alla riflessione su questioni importanti della nostra società.

Il Comitato è coordinato da Silvia Misiti, Direttore di Fondazione IBSA per la ricerca scientifica, e composto da

Foto silvia misiti

Silvia Misiti

Direttore Fondazione IBSA per la ricerca scientifica

Biografia

Silvia Misiti, laureata in Medicina, ha conseguito il PhD e nel 2001 ha iniziato a lavorare presso l’Università Sapienza di Roma come Ricercatrice in Endocrinologia.

Nel 2012 si è trasferita a Lugano dove dirige la Fondazione IBSA per la ricerca scientifica, organizzazione no-profit creata dalla società farmaceutica IBSA Institut Biochimique SA. La sua missione è coniugare la passione per la ricerca scientifica con la promozione di molteplici attività sempre incentrate sull’innovazione, l’educazione e la divulgazione, collaborando con le istituzioni culturali e accademiche, per mantenere uno sguardo ampio e attento su ciò che la ricerca offre oggi per superare le frontiere della conoscenza.

È inoltre Responsabile della Comunicazione Corporate & CSR di IBSA.

Catterina Seia

Catterina Seia

Co-Founder e Vice-Presidente della Fondazione Fitzcarraldo; Vice-Presidente della Fondazione Medicina a Misura di Donna; Presidente e Associate Founder di CCW Cultural welfare center

Biografia

Co-Founder e Vice-Presidente dal 2013 della Fondazione Fitzcarraldo, ente di ricerca, leader nell’accompagnamento alle politiche culturali di soggetti pubblici, privati (in primis la filantropia istituzionale) e pubbliche amministrazioni, promuove e supporta i processi di cross settoriali di innovazione della Cultura e attraverso la Cultura, nell’impatto di innovazione civica, sociale ed economica, di empowerment delle persone e delle comunità.

Dal 2009 è Vice-Presidente della Fondazione Medicina a Misura di Donna, ente per la promozione della Salute di genere specifica, che ha creato con altre dieci donne dai saperi complementari, con sede operativa nel Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia 1 del presidio Ospedaliero S. Anna di Torino.

Ha ideato e dirige dal 2011 per l’Ente la prima piattaforma interdisciplinare di ricerca-azione sull’alleanza tra “Art, health and social change”, nella quale oltre settanta istituzioni culturali e cognitive condividono con altri mondi- medico, delle scienze umane e sociali- competenze, studi e ricerche. Con i numerosi progetti pilota realizzati ed esportati in molti contesti generando profondi cambiamenti, questa realtà è considerata un role model per l’impegno sullo sviluppo della relazione virtuosa tra partecipazione culturale, umanizzazione degli ambienti di cura e ben-essere delle persone e delle organizzazioni, sulla base delle crescenti evidenze cliniche e scientifiche che la acclarano, consolidate quanto poco note.

Favorisce la diffusione e il confronto in primis attraverso la direzione di progetti editoriali. Dal 2011 al 2019, dopo aver curato rapporti di ricerca, ha diretto il “Giornale delle Fondazioni”. È responsabile scientifico di “Arte e Impresa”, testata del Giornale dell’Arte e del mensile di studi “Letture Lente” di AgCult.

Approda come scelta di vita sui terreni dell’innovazione sociale leggendo gli effetti della grande crisi del 2009, portando la propria esperienza e network maturati in posizioni apicali nella gestione risorse umane, comunicazione e degli investimenti culturali di imprese internazionali.

giacinto-di-pietrantonio

Giacinto Di Pierantonio

Professore di Storia dell’Arte, Accademia di Belle Arti di Brera a Milano

Biografia

È Docente di 3 insegnamenti presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano: Sistemi Editoriali per l’Arte e Teoria, Storia dei Metodi di Rappresentazione e Storia dell’Arte Contemporanea. È stato tra i fondatori, nel 2003, dell’AMACI – Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani – di cui attualmente è Membro del Consiglio d’Amministrazione e Direttore di “I love Museums”, la rivista organo di informazione dell’Associazione. È stato Curatore delle Residenze BoCS Art di Cosenza da aprile 2018 a dicembre 2019 e nel 2018 Direttore dell’Autostrada Biennale Prizren Kosovo.

Dal 2000 al 2017 è stato Direttore della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo. Ha ricoperto il ruolo di Redattore Capo prima e Vicedirettore poi per “Flash Art Italia” dal 1986 al 1992, rivista con cui continua a collaborare. Dal 2011 tiene la rubrica “Per diritto di cronaca” sulla rivista “Artribune” e, con Luca Rossi, la rubrica online “Oltre il giardino” sul sito Whitehouse.

Tra le molte mostre da lui curate, ricordiamo la mostra degli artisti russi all’interno della rassegna “Passaggi ad Oriente” alla Biennale di Venezia del 1993, le edizioni di “Fuori Uso” del 1995, 1997, 1998 e 1999 e “Over the Edges” con Jan Hoet a Gand (Belgio). È stato curatore del Corso Superiore di Arti Visive presso la Fondazione Antonio Ratti di Como dal 1995 al 2004 ed è Consulente del Premio Furla – Querini Stampalia per l’Arte.

Commissario della Quadriennale di Roma 2005, è Membro del comitato scientifico della Fondazione Kogart di Budapest, della Galleria Civica Palazzo Asperia di Alessandria, di MUSEION di Bolzano e dello Spazio Oberdan di Milano.

Giovanni Pellegri

Giovanni Pellegri

Responsabile de L’ideatorio dell’Università della Svizzera italiana

Biografia

Giovanni Pellegri (Lugano, 1966) ha conseguito la laurea in biologia, premiata per l’eccellenza dei risultati ottenuti, presso la Facoltà di Scienze dell’Università di Losanna. Ha svolto un dottorato in neurobiologia presso la Facoltà di medicina di Losanna, anch’esso premiato come migliore ricerca dell’anno dalla rivista scientifica “Le Scienze” (ed. italiana di “Scientific American”). Dopo aver dedicato 7 anni a un’associazione attiva in ambito umanitario e sociale, è entrato all’USI – Università della Svizzera italiana di Lugano, al Servizio Ricerca, con il compito di promuovere la ricerca. Dal 2005 ha creato L’ideatorio, un servizio dell’USI che si occupa del dialogo tra scienza e società e della promozione della cultura scientifica.

Dal 2006 al 2018 ha collaborato, come conduttore e redattore, con il programma “Il Giardino di Albert” della RSI Radiotelevisione Svizzera italiana. È Membro del comitato della Settimana del Cervello e dell’Assemblea di Caritas Ticino. Dal 2004 è Coordinatore Regionale, presso l’Università della Svizzera italiana, della Fondazione Science et Cité che si occupa di promuovere il dialogo tra la scienza e i cittadini.

FORUM

FELLOWSHIP

PUBBLICAZIONI

LET’S SCIENCE!

LA SCIENZA A REGOLA D’ARTE

CULTURA
E SALUTE

FORUM

FELLOWSHIP

PUBBLICAZIONI

LET’S SCIENCE!

LA SCIENZA A REGOLA D’ARTE

CULTURA E SALUTE