Digital Aesthetics

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia (MUST) di Milano propone un programma permanente di installazioni di arte digitale per riflettere sui nuovi linguaggi digitali ed esplorare le relazioni con l’intelligenza artificiale e le connessioni tra innovazioni tecnologiche e processi creativi artistici.

L'obiettivo della collaborazione con il MUST è creare nuovi scenari di riflessione ed esplorazione tra due mondi apparentemente distanti come il sapere umanistico e il sapere scientifico, individuandone le relazioni e le possibilità di incontro.

IBSA Foundation per la ricerca scientifica contribuisce al progetto sostenendo le due installazioni digitali "Robotic voice activated word kicking machine" di Neil Mendoza e "Chromata" di Michael Bromley.  Le opere ispirano e contribuiscono allo sviluppo di attività di approfondimento per un pubblico ampio: studenti, insegnanti, adulti realizzano workshop nei laboratori interattivi e momenti di confronto e dialogo con artisti e creativi.

Fruibili al museo dal 20 novembre 2021; maggiori informazioni alla pagina dedicata del MUST.

Giacinto Di Pietrantonio, curatore dipendente dall'Arte, e Patrizia Cerutti, responsabile programmi per l'educazione alle STEM del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, raccontano il progetto Digital Aesthetics.

Leggi la Rassegna Stampa