In

La Fondazione IBSA ha contribuito al progetto per il lancio della nuova Facoltà di Scienze Biomediche dell’USI (Università della Svizzera Italiana) a Lugano e sponsorizzerà 10 borse di studio annuali e rinnovabili per quegli studenti che desiderano concludere il loro corso di studi  con il Master dell’USI.

Il percorso formativo prenderà il via a settembre con i laureati delle università partner dell’USI come ETH Zürich, l’Università di Zurigo e l’Università di Basilea.

Lo sviluppo del progetto della nuova facoltà vuole contribuire ad affrontare il problema della scarsità di medici in Svizzera, con l’obiettivo di formare 1.350 nuovi professionisti all’anno, a partire dal 2025.

Come ha dichiarato Boas Erez, Presidente dell’USI, durante la conferenza stampa, “il progetto è piuttosto ambizioso sotto molti aspetti; contribuire, da un punto di vista educativo, allo sforzo di formazione di più medici, e da quello di ricerca, coordinando e raccogliendo attività di grande valore scientifico sviluppate in Ticino in campo biomedico“.

La cerimonia di inaugurazione del 23 gennaio è stata presentata dal Presidente dell’USI Boas Erez, con la partecipazione di Mauro Dell’Ambrogio, Sottosegretario di Stato all’Istruzione, Ricerca e Innovazione, e Mario Bianchetti, preside della Facoltà.

Dopo gli interventi istituzionali, il presidente di IBSA Arturo Licenziati, ha spiegato l’impegno della Fondazione IBSA a sostenere questo percorso.

Per maggiori informazioni e per scaricare la cartella stampa dell’evento di inaugurazione, visitare il sito www.press.usi.ch/comunicati-stampa